I percorsi della manifestazione si sviluppano sulle strade panoramiche che percorrono le Crete senesi e una parte della Valdorcia, attraversando i borghi più tipici e caratteristici di questa zona della provincia di Siena.

Percorsi caratterizzati dai tipici saliscendi di questa zona, con pochi tratti di pianura intervallati da brevi salite e discese per raggiungere i borghi ed i paesini arroccati sulle cime delle colline. 

 1) CORTO- 69 km - 680 mt disl.

1° BIVIO AL KM 7 (Lucignano): si prosegue dritto su SR2 
2° BIVIO AL KM 29 (Chiusure) - si prosegue a sx verso Asciano

Ponte a Tressa, Monteroni d'Arbia, Buonconvento , Chiusure, Asciano, giro delle Cave, Serre di Rapolano, Asciano, Monteroni d'Arbia, Ponte a Tressa. 

Clicca su Openrunner per visualizzare la planimetria e  l'altimetria

Il percorso Corto sviluppa 68 km, per circa 670 metri di dislivello. Prima parte pianeggiante fino a Buonconvento, poi  la lunga ma facilissima salita fino a Chiusure, dove è posizionato il ristoro al km 27. Si percorrono 2 km e si arriva al bivio con gli altri percorsi.

Si scende ad Asciano con una comoda e panoramica discesa e si svolta a destra in leggera salita per fare un anello che arriva fin sotto le Serre di Rapolano, passando in mezzo alle famose cave di travertino. Si rientra ad Asciano e, superato il “ponte del Garbo” sull’Ombrone, si prende la strada della “Campana” per Monteroni. Si tratta di una strada molto panoramica, nel cuore delle crete senesi, che presenta una breve salita di circa 2 km al km 54 ed un piccolo dente di 1 km al km 62.

Gli ultimi 5 km sono tutti pianeggianti.

 

2) MEDIO - 97 km - 1450 mt disl.

1° BIVIO AL KM 7 (Lucignano): si svolta a dx su SP34 verso Vescovado
2° BIVIO AL KM 38 (Chiusure) : si svolta a dx verso San Giovanni d'Asso
3° BIVIO AL KM 53 (Castelmuzio): si prosegue verso Petroio

 

Ponte a Tressa, Monteroni, Vescovado, Buonconvento, Chiusure, San Giovanni, Montisi, Castelmuzio, Petroio,Trequanda, Asciano, Monteroni, Ponte a Tressa.

Clicca su Openrunner per visualizzare la planimetria e  l'altimetria

 Il percorso medio è lungo 97 km, con circa 1450 mt di dislivello. Pur non essendoci  lunghe salite presenta comunque un discreto dislivello e richiede un minimo di allenamento.

 Partenza da Tressa, subito dopo Monteroni si lascia la SR2 per dirigersi verso Vescovado di Murlo, il cui territorio segna il confine tra la boscosa Val di Merse e le nude colline delle Crete senesi. Tra svariati saliscendi si supera Vescovado e poi si arriva a Buonconvento; qui si prende la lunga ma facilissima salita fino a Chiusure, dove è posizionato il ristoro al km 36. Si percorrono 2 km e si arriva al bivio con gli altri percorsi.

 Si scende a San Giovanni d’Asso, si attraversa il paese ed in fondo alla discesa si svolta a sinistra in direzione di Montisi. Ci aspetta un breve ma ripido strappo al km 44, poi la strada sale più regolare fino al caratteristico Borgo medioevale. Attraversato Montisi si svolta a dx e dopo una breve discesa si sale nuovamente in modo repentino fino a Castelmuzio. Si prosegue verso Petroio, su una strada molto panoramica, un vero e proprio balcone sulla Valdorcia. A Petroio ancora 2 km di leggera salita per arrivare alla massima quota, in località Madonnino dei Monti. Si scende quindi a Trequanda, dove al km 64 è posizionato il secondo ristoro.

 Da Trequanda un po’ di saliscendi fino alla strada del Pecorile, poi discesa fino ad Asciano. Siamo al Km 78, ne mancano circa 20 all’arrivo. Superato il ponte “del Garbo” sull’Ombrone si prende la panoramica strada della “Campana” per Monteroni , che presenta una breve salita di circa 2 km al km 54 ed un piccolo dente di 1 km al km 62. Gli ultimi 5 km fino a Ponte a Tressa sono completamente pianeggianti.

 

3) LUNGO - 135 km - 2.200 mt disl.

 1° BIVIO AL KM 7 (Lucignano): si svolta a dx su SP34 verso Vescovado
 2° BIVIO AL KM 38 (Chiusure): si svolta a dx verso San Giovanni d'Asso
 3° BIVIO AL KM 53 (Castelmuzio): si svolta a dx verso Pienza

Ponte a Tressa, Monteroni, Vescovado, Buonconvento, Chiusure, San Giovanni, Montisi, Castelmuzio, Pienza, Monticchiello, Montepulciano, Osteria delle Noci, Trequanda, Asciano, Monteroni, Ponte a Tressa.

Clicca su OpenRunner per visualizzare la planimetria e  l'altimetria

 Il percorso lungo prevede 135 km, con circa 2.200 mt di dislivello. Distanze che cominciano a farsi impegnative, sia per la lunghezza che per il dislivello. Non ci sono salite lunghissime  ma tanti saliscendi che richiedono una buona preparazione.

 Partenza da Tressa, subito dopo Monteroni si lascia la SR2 per dirigersi verso Vescovado di Murlo, il cui territorio segna il confine tra la boscosa Val di Merse e le nude colline delle Crete senesi. Tra svariati saliscendi si supera Vescovado e si arriva a Buonconvento; qui si prende la lunga ma facilissima salita fino a Chiusure, dove è posizionato il ristoro al km 36. Si percorrono 2 km e si arriva al bivio con gli altri percorsi.

 Si scende a San Giovanni d’Asso, si attraversa il paese ed in fondo alla discesa si svolta a sinistra in direzione di Montisi. Ci aspetta un breve ma ripido strappo al km 44, poi la strada sale più regolare fino al caratteristico Borgo medioevale. Attraversato Montisi si svolta a dx e dopo una breve discesa si sale nuovamente in modo repentino fino a Castelmuzio, dove è posizionato il bivio MEDIO-LUNGO.

 Il nostro percorso LUNGO svolta a destra in discesa, per affrontare alcuni ripidi strappetti  prima di arrivare a Pienza, città rinascimentale patrimonio dell’Unesco. Da Pienza si scende fino ad incrociare il bivio per Monticchiello al km 68. Inizia qui la salita più dura del percorso, con numerosi strappi (alcuni a doppia cifra); si scolletta ad oltre 650 mt di quota, dove sarà posizionato il secondo ristoro (76 km) per dirigersi verso un’altra città molto famosa, Montepulciano. Se ne lambisce il centro e davanti alla cappella di San Biagio si prende la strada che ritorna verso Pienza.

Al km 89 svolta a dx e sempre con alcuni saliscendi si arriva al bivio di Osteria delle Noci, dove tenendo la sinistra si prosegue verso Trequanda, passando in località Madonnino dei Monti. Da qui discesa fino a Trequanda, dove al km 102 è posizionato il terzo ristoro: a Trequanda, grazie alla PRO LOCO, sarà possibile assaggiare alcuni prodotti tipici del territorio.

 Da Trequanda un po’ di saliscendi fino alla strada del Pecorile, poi discesa fino ad Asciano. Siamo al Km 115, ne mancano circa 20 all’arrivo. Superato il ponte “del Garbo” sull’Ombrone si prende la panoramica strada della “Campana” per Monteroni , che presenta una breve salita di circa 2 km al km 120 ed un piccolo dente di 1 km al km 128. Gli ultimi 5 km fino a Ponte a Tressa sono completamente pianeggianti.

 

 

4) RANDONNEE  - 195 km - 3.200 mt disl.

 Clicca qui per scaricare il ROADBOOK 

Ponte a Tressa, Monteroni, Ville di Corsano, Passo Rospatoio, Vescovado di Murlo, Buonconvento, Chiusure, San Giovanni, Torrenieri, San Quirico, Pienza, Monticchiello, Montepulciano, Osteria delle Noci, Torrita di Siena, Abbadia a Sicille, Petroio, Castelmuzio, Montisi, Trequanda, Collalto, Casabianca, Asciano, Arbia, Siena, Ponte a Tressa.

Clicca su OpenRunner per visualizzare la planimetria e  l'altimetria

Descrivere il percorso di una randonnée, soprattutto quelle delle Crete Senesi, è estremamente riduttivo. Sono così tanti i paesaggi attraversati, i piccoli borghi, le colline con gli inconfondibili panorami “toscani”, che ci vorrebbero pagine per descriverne le caratteristiche.

Quindi un solo consiglio: accettate la sfida!

Pedalando lentamente, su un percorso che richiederà comunque un discreto impegno fisico, vi immergerete a pieni polmoni in questo angolo di Toscana che dietro ogni curva vi aprirà scenari mozzafiato.